Falli Parlare

falli parlare cover
18 Febbraio 2021
Michelangelo

Guardami mamma, che sto correndo
Ho già tre anni e nonno vuole che mi fermo
Sono una peste, e dispettoso
Mi diverto così

E passa il tempo, e amo ballare
Con le mie amiche, quelle della ricreazione
Però il maestro mi ha detto basta
Che parlo troppo e che non siamo ad una festa
E stamattina sono andato a scuola
Ma in quarta A c’è un tizio che mi guarda male
Dice che sono strano, sono un po’ diverso
Ma che problema c’è ad essere me stesso

Tanto lo so che appena entro poi ridono
E l’astuccio poi me lo distruggono
E mi sporcano il giacchetto che mi piace tanto
Ma che metto sempre anche quando non c’è vento
Tanto lo so che certe cose poi cambiano
Che se le guardi da lontano non feriscono
E lo dicevi sempre tu, amore non ti preoccupare
Tu falli parlare, falli parlare

Faccio il liceo ma resto a casa
Che tanto lì nessuno mi vuole parlare
Forse è sbagliato, ma non m’importa
Se non capiscono io che ci vado a fare
Se sto in bagno ore ed ore
Con un tipo che da fuori mi urla fr**io, muori male
Dite che sono strano, sono un po’ diverso
Ma che problema c’è ad essere me stesso

Tanto lo so che appena entro poi ridono
E l’astuccio poi me lo distruggono
E mi sporcano il giacchetto che mi piace tanto
Ma che metto sempre anche quando non c’è vento
Tanto lo so che certe cose poi cambiano
Che se le guardi da lontano non feriscono
E lo dicevi sempre tu amore, non ti preoccupare
Tu falli parlare, falli parlare
Falli parlare

Tanto lo so che certe cose poi cambiano
Che se le guardi da lontano non feriscono
E lo dicevi sempre tu, amore non ti preoccupare
Tu falli parlare, falli parlare

Share:
Avarello Music s.r.l. - P.IVA 02888910599